Chi era Giancarlo Costa

Costa Giancarlo è stato un cittadino mortarese dotato di straordinaria passione per lo sviluppo civile e culturale della nostra comunità.

Giancarlo Costa nasce a Mortara il 5 luglio 1923 dottore in medicina e chirurgia con specializzazione odontoiatrica e protesi dentarie, non solo operò fattivamente nel suo campo professionale, ma fu anche autore di pubblicazioni scientifiche di rilevante interesse e competenza. Convinto assertore della necessità di aggregare i cittadini intorno ad interessi e manifestazioni culturali, fondò nel 1967 il Circolo Culturale Lomellino, che oggi porta il suo nome, e che continua tuttora la sua proficua e instancabile attività di diffusione della cultura a livello locale e nazionale, anche attraverso la rivista "IL VAGLIO" da lui fondata e rinata nel 2005 nel solco della sua personalità e nella sua capacità di organizzazione, come per il Premio Nazionale della Poesia Città di Mortara. Poeta innamorato della sua città e della sua Lomellina.

Giancarlo Costa accanto alla moglie Tacia

Molte sono le sue pubblicazioni l'ultima è la raccolta "Riflessi"di liriche inedite ritrovate. Precedono "Fuga di sole", "Canta la rana", "Lomellina mia terra", "Palpiti di ieri", "Terra verde", "Ombre d'amore", "Ombre sulla terra". Una raccolta di racconti "Grani" e sono tantissimi i riconoscimenti a vari concorsi letterari in tutta Italia.

Fine anno 1996 a cura del giornalista Giancarlo Torti viene pubblicato il libro "Trent'anni di cultura a Mortara", ma Giancarlo Costa non vedrà la sua uscita morirà poco prima, l'8 ottobre a Mortara.

I Cascinali dell'Agro Mortarese
di L. Pagetti
Il Vaglio

Sostieni la Cultura iscrivendoti al Circolo

 

riceverai in omaggio il trimestrale di cultura,

storia e tradizioni

Quota sociale annuale € 40,00

codice IBAN

IT81 L034 0700 0000 0324 600

Banco Desio

CIRCOLO CULTURALE LOMELLINO "Giancarlo Costa"

Via XX Settembre, 70 - Mortara (PV)

telefono 0384.91249

VISITATORI

Momenti lomellini